Roma – Niente sgravi per auto e moto ecologiche. Il nuovo emendamento al Decreto fiscale collegato alla Finanziaria parla chiaro: non ci sarà più l’esenzione del bollo per motocicli e vetture in caso di rottamazione di vecchi veicoli inquinanti. Il provvedimento di esenzione era stato varato lo scorso 3 ottobre per incettivare l’acquisto di mezzi poco inquinanti (Euro 3 e Euro 4). Infatti le Case automobilistiche avevano già varato una campagna pubblicitaria per l’acquisto di vetture Euro 4. Ma ieri, su proposta dei Verdi, le risorse economiche per l’esenzione dal bollo saranno destinate ad un fondo per la sicurezza dei trasporti pubblici locali. Non ci sarà più, dunque, il bollo gratis per 5 anni, per chi acquista auto ecologiche. Scatta così una rideterminazione delle tasse su auto e moto, con un aumento del bollo per quelle più inquinanti. Dal prossimo 1 gennaio, infatti, per quanto riguarda le moto, a parità di cilindrata i motocicli Euro 0, oltre i 50 cmc pagheranno 25 euro fino a 11 kW e 1,60 euro per ogni kW in più. Quelli Euro 1 pagheranno invece 23 euro più 1,30 euro per kW in più, gli Euro 2 pagheranno 21 euro più 1 euro. Gli Euro 3 fino a 11 kW pagheranno 19,11 euro e per ogni kW in più 0,88 euro. (ore 9:30)