Roma – Anfia (in rappresentanza dei Costruttori nazionali di autoveicoli), Unrae (alla quale aderiscono le Case automobilistiche estere) e la Federcaipa (che associa i concessionari di autoveicoli) hanno rilasciato una dichiarazione congiunta per chiarire, a quanti rimproveravano alle Case automobilistiche e ai concessionari di fare pubblicità ingannevole relativamente all’esenzione del bollo per le autovetture Euro 4, che le campagne pubblicitarie in essere sull’esenzione dal pagamento del bollo per le autovetture Euro 4, si riferiscono ad una norma dello Stato, approvata dal Consiglio dei ministri e promulgata dal presidente della Repubblica, in vigore dal 3 ottobre scorso e valida fintanto che non verrà modificata o annullata da una norma dello Stato di pari livello.
“Sarà nostra cura – affermano le organizzazioni nel documento – tenere conto dei futuri atti normativi che verranno emanati, in modo da darne tempestiva e puntuale applicazione. Alla luce del chiaro e inequivocabile quadro normativo attuale, le dichiarazioni apparse in queste ore risultano gravemente inopportune e inaccettabili, in quanto contribuiscono a generare – conclude la dichiarazione – ulteriore confusione ed una vera e propria turbativa di mercato”. (ore 13:40)