Bruxelles – Dopo l’annuncio fatto da Ford circa l’intenzione di vendere l’Aston Martin (operazione della quale è stata incaricata la banca svizzera Ubs), Albert Frere, finanziere belga, e Bernard Arnault, leader francese del lusso Lvmh, hanno dato vita ad una società comune di investimenti per l’acquisto del Marchio automobilistico. A rivelarlo è stato il Financial Times, che ha anche specificato che l’offerta fatta dai due industriali sarebbe superiore al miliardo di euro, una ventata d’aria fresca per la Casa madre americana attualmente impegnata in una massiccia fase di riassestamento. (ore 12:30)