Bologna – Stoccatina del ministro delle infrastrutture Antonio Di Pietro diretta ai manager in generale, ma che a ben leggere fra le righe sembra indirizzata all’ad di Alitalia Giancarlo Cimoli.
“Quando il public servent non sa fare il proprio dovere deve essere mandato via non perché cambia il governo ma in quanto non sa fare il proprio dovere – ha detto il ministro – Inoltre non condivido il fatto che oggi per potere cambiare certi manager pubblici, questi pretendono in cambio liquidazioni da nababbi. In realtà se questi non hanno fatto il proprio dovere dovrebbero essere loro a concedere un il risarcimento dei danni, mentre se hanno svolto bene i propri compiti non ci sarebbe motivo di mandarli via”. (ore 14:10)