Roma – Si fa strada l’ipotesi della mobilità lunga per i dipendenti di Alitalia nei settori informatico e amministrativo, destinati ad essere dismessi. Per i lavoratori di questi settori, l’azienda starebbe pensando a un pensionamento anticipato a 57 anni con trattamento di mobilità ordinaria per 7 anni. Questo sarebbe possibile in base all’articolo 175 della Finanziaria: lo Stato finanzierebbe solo i primi tre anni di mobilità, il resto rimarrebbe a carico della compagnia di bandiera. (ore 12:22)