Roma, – Aumenta sempre più il debito di Alitalia. A settembre è cresciuto del 10% (91 mi8lioni di euro) portando il netto a 1.023 milioni di euro. Una crisi che attanaglia la compagnia di bandiera. Il primo semestre si era chiuso con una perdita di 221,5 milioni, cioé un debito superiore del 77,6% rispetto allo stesso semestre 2005.
Intanto, il sindacato autonomo Sult, chiede al Governo di intervenire nel caso in cui Alitalia volesse confermare la cessione dei settori amministrativo e informatico. Ieri, infatti, l’azienda aveva proposto, come previsto nella Finanziaria, il prepensionamento e la mobilità lunga per i dipendenti di tali settori. (ore 10:30)