Roma – Nubi nere sul futuro della fusione tra Autostrade e Albertis. A lanciare l’allarme l’ad di Aspi, Giovanni Castellucci, che vede nell’articolo 12 del decreto legge collegato alla Finanziaria che modifica il sistema delle concessioni autostradali, un tentativo di “statalizzazione” che penalizzerebbe gli investimenti. Compresa la fusione con la società spagnola Albertis. Ma il ministro Antonio Di Pietro, anche in questo caso, precisa che la norma in questione non riguarda il blocco degli investimenti, e fa notare come il Governo stia semplicemente “definendo regole per un settore non abituato ad averne”. (ore 10:43)

NO COMMENTS

Leave a Reply