Torino – Il cda della Fiat ha dato il proprio ok al piano incentivazione basato su stock option per l’ad Sergio Marchionne e altri 300 manager già autorizzato in via formale dall’Assemblea degli azionisti Fiat del 3 maggio scorso.
Gli incentivi saranno finanziati con un aumento di capitale. In una nota, la società precisa che sono destinatari del piano “l’ad Sergio Marchionne per 10 milioni di stock option corrispondenti ad un pari numero di azioni ordinarie di compendio. Lo stesso numero di stock option andrano ad oltre 300 manager aventi un ruolo con significativo impatto sui risultati di business”. L’assegnazione dell’incentivo e il suo esercizio è comunque in larga parte subordinato al raggiungimento di determinati obiettivi di natura economica del gruppo nel periodo 2007-2010.
“Il piano di incentivazione è della durata di otto anni – ha evidenziato la società – con limiti di esercizio per i primi quattro anni, e con sottostanti massime 20 milioni di azioni Fiat ordinaria (per il 50% di nuova emissione e per il 50% emesse) offerte al prezzo di euro 13,37 pari alla media aritmetica dei prezzi ufficiali rilevati sul mercato gestito da Borsa Italiana negli ultimi trenta giorni”. (ore 14:30)