Bruxelles – Costruttori di auto sul piede di guerra. Dopo le dichiarazioni della Commissione europea su nuove misure per la riduzione di emissioni nocive all’ambiente, cresce la tensione. L’associazione europea dei costruttori di automobili, infatti, osteggia la decisione Ue di emanare una nuova normativa in materia per costringere le case automobilistiche a ridurre le emissioni di Co2. Secondo i costruttori l’accordo con la Commissione sulle emissioni delle auto ha valore fino al 2008, e gli esiti non potranno essere disponibili che nel 2010. (ore 10:49)

NO COMMENTS

Leave a Reply