Roma – Non sono cadute nel vuoto le richieste avanzate un paio di giorni fa dall’ad di Fiat Auto, Sergio Marchionne, che invocava la reintroduzione degli incentivi alla rottamazione per un “risveglio” del mercato automobilistico. Il Governo, infatti, ha intenzione di riproporre l’incentivo alla rottamazione dei veicoli, probabilmente con la formula dell’esenzione biennale del bollo. La previsione riguarderà questa volta non solo le auto ma anche le moto e gli scooter. La proposta avverrà durante il passaggio della legge Finanziaria in Senato. In realtà esiste già un incentivo alla rottamazione con l’esenzione, per due anni, dal pagamento del bollo auto per le nuove vetture Euro 4 o Euro 5, ma solo per chi rottama una Euro 0 o una Euro 1. Lo prevede il decreto fiscale che accompagna la finanziaria che estende a tre anni l’esenzione nel caso l’auto sia inferiore ai 1.300 cc. La misura resterà in vigore fino alla fine del 2007 (ore 11:55)