Roma – Anche i cittadini ricorrono al Tar contro il regolamento attuativo che prevede l’indennizzo diretto per incidenti di lieve entità. La procedura, in vigore dal prossimo 1 gennaio, prevede il rimborso diretto in caso di sinistri non gravi. Quindi il Comitato di tutela dei cittadini, utenti assicurativi, automobilistici e dannannegiati da incidenti stradali si unisce all’Unione avvocati Rc auto, alle associazioni di esperti di infortunistica, alle famiglie delle vittime della starda nel ricorso al Tribunale amministrativo. (ore 11:45)