Fs, a dicembre ok del Governo a rincari

Fs, a dicembre ok del Governo a rincari

Roma – Sembra ormai certo che l’aumento delle tariffe chiesto dalle Ferrovie per gli Eurostar e alcune linee Intercity arrivi in gennaio
Il presidente delle Fs, Innocenzo Cipolletta, in un intervento su Radio 24 ha fatto sapere che: “Le modifiche saranno operate perché le tariffe sono ferme dal 2000, cioè da sei anni e sono la metà di quelle di altri Paesi europei. Gli aumenti – ha precisato il manager – riguarderanno però solo quelle tariffe che non hanno una convenzione con lo Stato e gli enti locali e dunque Eurostar e alcuni Intercity”. Il ministro dei Trasporti Mario Bianchi ha, intanto, fatto sapere che: “L’autorizzazione arriverà alle Ferrovie entro dicembre, in occasione dell’ultimo Cipe previsto per l’ultimo venerdì del mese. In quell’occasione – ha spiegato il ministro – se saremo riusciti a trovare un equilibrio faremo il provvedimento. La decorrenza degli aumenti tariffari, invece, la stabilisce Ferrovie”.
Ancora Cipolletta ha ricordato la difficile situazione in cui versa il Gruppo Ferrovie (Per il 2006 disavanzo è prossimo ai 2 miliardi di euro: considerando che gli incassi sono circa 6,7 miliardi) e riguardo alla liberalizzazione afferma che il colpo di acceleratore potrà avvenire fra due o tre anni, quando sarà completata l’alta velocità fra Torino e Napoli. Nel denunciare che “sul fronte dell’alta velocità siamo in ritardo”, Cipolletta ha rimarcato che: “non va vista semplicemente per i ricchi che arriveranno da Milano a Roma più velocemente perché i ricchi possono prendere l’aereo. Abbiamo ferrovie antiche che richiedono investimenti e, in questo contesto, l’alta velocità si tradurrà in un potenziamento della rete che consentirà di liberare vecchie linee, aumentando i treni con una capacità di servizio nei confronti dei pendolari molto migliore”. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply