Torino – Fiat Group Automobiles con il Programma Autonomy è main sponsor dei “Campionati italiani disabili sci alpino” indetti dal Comitato Italiano Paralimpico ed assegnati alla Freewhite Ski Team (affiliata FISI CIP), un’associazione sportiva dilettantistica nata per ragazzi dai 3 ai 18 anni che intendono conoscere e approfondire la tecnica degli sport sulla neve.
La manifestazione in programma al Sestriere dal 7 al 9 Marzo è stata accolta con favore da Fiat che con il suo programma Autonomy è in prima linea nella realizzazione di servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie, sempre in linea con le continue novità di prodotto, e per favorire l’avvicinamento dei diversamente abili all’automobile. In particolare, il Programma Autonomy mette a disposizione della manifestazione sportiva due Fiat Ducato allestiti per il trasporto degli atleti e alcune vetture Fiat per il trasferimento degli ospiti e degli organizzatori (dalla Bravo alla Sedici, dallo Scudo Panorama alla Nuova Croma). Inoltre, al “Villaggio sponsor” realizzato nella via centrale di Sestriere, il pubblico potrà conoscere da vicino due vetture allestite con alcuni dispositivi speciali: Fiat 500 e New Musa. La Fiat 500 è stata allestita dalla ditta Guidosimplex con l’acceleratore elettronico a cerchiello, un dispositivo che trasforma l’acceleratore a pedale in comando al volante e il freno di servizio a lungo braccio, che trasforma l’azione frenante a pedale in comando manuale vicino al volante. Completano le dotazioni di questa vettura il carica carrozzina elettrico e i particolari sedili anteriori: quello del guidatore è di tipo girevole mentre quello del passeggero è autotraslante su base con ruote. Accanto alla supercompatta Fiat sfila anche la New Musa, la vettura di Lancia che risponde perfettamente ad un pubblico giovane e dinamico, interessato tanto ad uno stile distintivo quanto alla funzionalità, attento sia al rispetto ambientale sia alle performance. Al Sestriere è in mostra una versione Platino equipaggiata con il brillante 1.3 Multijet da 90 cv abbinato a un cambio robotizzato sequenziale DFN (la velocità massima è di 173 km/h e l’accelerazione da 0-100 km avviene in 12,5 secondi). Trasformata dalla ditta Kivi, la vettura è dotata di acceleratore elettronico a cerchiello, posto sotto il volante, e freno a lungo braccio. Dunque su entrambe le vetture esposte al Sestriere – come su tutte le altre della gamma Fiat, Alfa Romeo e Lancia – possono essere montati questi e altri speciali dispositivi. Si tratta di soluzioni semplici da installare e che si integrano perfettamente nell’abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l’auto sia attrezzata sia come una vettura normale. (ore 11:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply