Roma – I sindacati di Alitalia hanno ribadito che: “Se sul futuro di Alitalia, continueranno ritardi e silenzi del Governo, e non arriveranno certezze di percorso, lo sciopero del 15 dicembre non sarà un episodio isolato di protesta ma l’inizio di una fase generale di mobilitazione di tutti i lavoratori dell’industria del trasporto aereo”.
I sindacati di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl, Unione Piloti e Sult premono affinché il termine del 31 gennaio prossimo fissato dall’esecutivo sia rispettato, dal momento che si fanno sempre più insistenti voci di uno spostamento della data prevista per dare “risposte concrete” ai primi mesi dell’anno 2007. (ore 10:36)