Milano – Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato ieri sera a larga maggioranza una legge organica contro l’inquinamento atmosferico. Il provvedimento riguarda tutti gli aspetti coinvolti: energia, traffico, riscaldamenti, agricoltura, ricerca e innovazione tecnologica. Per quanto riguarda il traffico, la norma prevede che dal 1 luglio 2007 vengano fermati tutti i veicoli più inquinanti. Stop quindi agli autobus pre Euro 1 e a ciclomotori e moto a due tempi pre Euro 1 e dal 1 ottobre 2007 a tutti gli altri veicoli pre Euro 1.
A sostegno della sostituzione degli autobus, la legge introduce un forte credito d’imposta per l’acquisto di mezzi Euro 4. Dal 2008 la condanna definitiva riguarderà i veicoli diesel Euro 1. Esclusi dalle limitazioni i veicoli elettrici, quelli a metano o Gpl, i diesel dotati di efficaci sistemi di abbattimento delle polveri sottili, i ciclomotori e motocicli a quattro tempi, i mezzi agricoli, i veicoli d’epoca, oltre ai mezzi speciali come quelli della Protezione Civile e delle Forze dell’ordine. I veicoli dovranno esporre una vetrofania colorata che renda riconoscibile la classe Euro di appartenenza. La Regione promuove misure per il rinnovo del parco veicolare, la diffusione di efficienti filtri antiparticolato e di altri dispositivi per la riduzione delle emissioni, l’utilizzo di carburanti a basso impatto ambientale, l’utilizzo della trazione elettrica e ibrida, l’uso di sistemi di recupero dei vapori delle benzine dagli impianti di distribuzione di carburante, la diffusione di erogatori di metano, Gpl, bio-combustibili ed energia elettrica. Sono inoltre promossi piani degli enti locali per: integrazione dei sistemi di trasporto, accesso ai centri urbani, tariffe per sosta, car pooling e car sharing, servizi di trasporto a chiamata, razionalizzazione della distribuzione delle merci, noleggio di veicoli a basso impatto ambientale, zone a traffico limitato. Tutti i veicoli a motore dovranno sottoporsi al controllo annuale dei gas di scarico. Le verifiche sono effettuate dalle officine autorizzate, a loro volta sottoposte a ispezioni per accertare l’idoneità delle strumentazioni. (ore 13:30)