Cara vecchia auto, ma quanto mi costi?

Cara vecchia auto, ma quanto mi costi?

Bologna – La spesa che gli italiani hanno dovuto sostenere per fare revisionare la propria autovettura è salita, rispetto al 2006, del 17,8% attestandosi a 2.038,8 milioni di euro. I dati sono emersi da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec che li ha elaborati estrapolandoli da una graduatoria ufficiale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il sensibile aumento della spesa per le revisioni – sottolinea l’Osservatorio Autopromotec – è dovuto innanzitutto al fatto che il numero dei veicoli chiamati al controllo è stato sensibilmente superiore a quello dei veicoli chiamati a revisione nel corso del 2006 ed in parte anche all’aumento della tariffa di revisione, scattato a partire dal 20 ottobre 2007. Con la pubblicazione sulla G.U. n. 232 del 5 ottobre 2007, infatti, è infatti divenuto operativo il decreto n. 161 del 2 agosto 2007 del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell’Economia, che ha dato il via libera all’aumento, da 25,82 euro a 45 euro, del compenso per i centri di revisione. Con la nuova tariffa in vigore dal 20 ottobre 2007, il costo finale per il proprietario del veicolo da revisionare è passato dai 40,48 euro (25,82 euro di tariffa più 14,66 euro di tasse e concessioni governative) agli attuali 64,70 euro. Ai 45 euro del compenso per le officine occorre infatti sommare l’Iva, pari a 9 euro, i diritti da versare alla Motorizzazione per l’annotazione dell’esito della revisione sulla carta di circolazione del veicolo per ulteriori 9 euro ed il costo del bollettino di c/c per il relativo versamento, pari a 1,70 euro. Il totale è appunto di 64,70 euro. Nel corso del 2007 le revisioni effettuate dalle officine private autorizzate sono state 12.719.824 con un aumento del 13,5% rispetto all’anno precedente, mentre il numero delle officine autorizzate ad eseguire i controlli periodici è aumentato (+3,3%) passando a 5.691 unità rispetto alle 5.508 del 2006. In conseguenza di questi andamenti, nel 2007 il fatturato medio per officina per la pura attività di revisione è stato di 66.280 euro contro i 52.524 euro del 2006. La revisione – sottolinea l’Osservatorio Autopromotec – non è un mero adempimento obbligatorio, ma un imprescindibile elemento di sicurezza degli autoveicoli. E’ bene ricordare che tutti i veicoli (ex art. 79 del Codice della strada) devono essere tenuti in condizioni di massima efficienza in modo da garantire la sicurezza e contenere il rumore e l’inquinamento. (ore 16:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply