Roma – Nuovi passi avanti nella vicenda Alitalia-Air France Klm-Air One. Quanto alla proposta di acquisto da parte del vettore franco-olandese, infatti, si è appreso che la compagnia guidata da Jean Cirryl Spinetta ha già pronta una bozza di offerta che renderà nota al Governo italiano a giorni, ma, da indiscrezioni, pare che le condizioni d’acquisto potrebbero a questo punto essere più “drastiche” di quanto in un primo momento sospettato.
Secondo quanto pubblicato dal quotidiano “La Tribune”, infatti, pare che l’offerta pubblica di scambio potrebbe farsi su un prezzo inferiore al previsto (35 centesimi) e anche per il piano di ristrutturazione e la connessa riduzione di posti di lavoro non sembrerebbero esserci buone notizie: anche in questo caso le condizioni sarebbero molto più dure del previsto.
Le ipotesi pessimistiche avanzate dai quotidiani francesi hanno trovato in parte conferma nelle parole del ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi che ha dichiarato: “Le condizioni che Air France-Klm porrà nell’offerta per acquisire il controllo di Alitalia sono di natura tale che credo che ci vorrà del tempo per rimuoverle, ammesso che ci si riesca”.
Il ministro Bianchi, a margine della cerimonia per la posa della prima pietra del nuovo molo dell’aeroporto di Fiumicino, ha quindi confermato di non ritenere facile il percorso per chiudere l’operazione. Il titolare del dicastero dei Trasporti ha anche sottolineato che pur ritenendo saggio volere dare al Governo italiano l’ultima parola sulla vicenda, non ritiene che “in questa fase l’Esecutivo abbia ne’ i tempi ne’ le qualificazioni per concludere. Per questo – ha chiarito – ha affidato ad Alitalia il mandato di portare avanti la trattativa fino alla convocazione di un tavolo governativo: là dovremo prendere qualche decisione”.
Sul fronte Air One, dopo il “No” del Tar del Lazio è arrivato anche quello del Consiglio di Stato che ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata da Ap Holding (Air One) contro la trattativa in esclusiva tra Alitalia e Air France-Klm per la cessione del pacchetto di controllo dell’ex compagnia di bandiera italiana al gruppo franco-olandese.  (ore 10:00)