Roma – Sindacati preoccupati dopo l’incontro con l’ad delle Ferrovie, Mauro Moretti. Secondo il manager, infatti, che ha illustrato le linee guida del piano di impresa 2007-2011, i conti delle Fs versano in grave crisi e quindi occerrerà tagliare i servizi in perdita. In un comunicato Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Fast Ferrovie, Ugl attività ferroviarie e Orsa hanno evidenziato come che le modalità di liberalizzazione evidenziano il rischio di tenuta dei livelli produttivi delle Ferrovie. (ore 9:30)