Monaco Germania – BMW ha creato il ConnectedDrive che consente al guidatore e ai suoi passeggeri l’opzione di navigare su internet durante il viaggio, collegandosi a qualsiasi sito internet sia inserendo l’indirizzo URL mediante il sistema di controllo iDrive sia per mezzo di un elenco personalizzato di link preferiti, visualizzando quindi le pagine web sul display centrale del cruscotto. Come nel caso di BMW Online con accesso diretto a Google, la BMW sta di nuovo prendendo l’iniziativa nel fornire servizi online nell’automobile. Come offerta speciale di BMW ConnectedDrive, la navigazione su internet in auto sarà disponibile come optional sui modelli BMW in produzione già nel corso del 2008. Nell’utilizzare internet, il dispositivo di controllo BMW iDrive agisce nella stessa maniera di un tradizionale mouse del computer: spostando il dispositivo in diverse direzioni, l’utente è in grado di muovere il mouse sul sito internet visibile sul display. Poi, premendo il dispositivo, l’utente “clicca” per scegliere link o argomenti specifici elencati nel menù. Facendo girare il dispositivo, infine, l’utente fa scorrere verticalmente la pagina. Il display presenta i siti internet in alta risoluzione, tanto che un’ulteriore funzione serve per ingrandire sezioni specifiche sul display con un fattore di 1,5 o 2. Per motivi di sicurezza, la visualizzazione dei siti internet sul display è possibile soltanto a vettura ferma. Come per la configurazione delle funzioni TV e/o DVD disponibili come opzione sulle automobili dotate di BMW iDrive, il sito internet scompare non appena la vettura supera la velocità di 5 km/h. Ma sui modelli equipaggiati di un sistema DVD opzionale nella parte posteriore, si può aggiungere anche la funzione internet, permettendo così ai passeggeri posteriori di navigare anche quando il veicolo viaggia a velocità superiori ai 5 km/h. Oltre alla visualizzazione ad alta risoluzione dei contenuti web sul display, viene garantito anche un trasferimento veloce dei dati basato sulla tecnologia EDGE (Enhanced Data Rates for GSM Evolution) che, a differenza della telefonia di terza generazione, è già disponibile su larga scala ed è da tre a quattro volte più veloce rispetto alle connessioni mobili GPRS. Uno speciale server BMW trasferisce rapidamente i siti internet nella vettura ed assicura una presentazione ottimale sul display. Esso ottimizza anche le animazioni flash ed altri cosiddetti “applet” con un altissimo volume di dati che potrebbero rallentare l’elevata velocità di trasmissione richiesta. In questo modo quindi, BMW ConnectedDrive assicura un migliore trasferimento dati per una comoda navigazione all’interno dell’automobile. (ore 14:01)