Roma – La giapponese Marubeni Corporation ha avviato la produzione di etanolo, un alcool di origine vegetale che si utilizza come componente per i carburanti a basso impatto ambientale, sfruttando materiale cellulosico ottenuto attraverso tecniche di manipolazionie genetica.
L’operazione è resa possibile grazie all’utilizzo di batteri Escherichia coli geneticamente modificati per trasformare gli zuccheri presenti nella biomassa legnosa in cellulosa ed emicellulosa. Marubeni realizzerà un impianto a Osaka, Giappone, in grado di produrre 700 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) nei primi anni e 2.000 tep/anno a regime. La materia prima in ingresso sarà costituita dagli scarti della lavorazione del legno raccolti nel distretto di Osaka. (ore 14:48)