Bruxelles – L’ Esecutivo Ue ha ricevuto, ne ha dato nota un portavoce della Commissione, la risposta dell’Italia alle osservazioni fatte a fine gennaio sul dossier Autostrade-Abertis. Da esse emergeva che secondo l’Unione europea l’Italia avrebbe violato il regolamento comunitario sulle fusioni. Il nostro Governo avrebbe dovuto rispondere entro il 22 febbraio, termine poi slittato a venerdì scorso. (ore 9:30)