Verona – Volkswagen ha chiuso il 2006 con un fatturato che ha superato i 100 miliardi di Euro. Il margine operativo senza il calcolo degli effetti straordinari è cresciuto del 51,7%, raggiungendo i 4,4 miliardi di Euro. Nel 2006 5,7 milioni di veicoli sono stati consegnati a Clienti in tutto il mondo, attestando un incremento del 9,4% rispetto al 2005. Il gruppo è stato in grado di offrire una gamma di 38 nuovi modelli e aggiornamenti di prodotto. La crescita è risultata particolarmente marcata in Cina (+24,3%) e in Sud America/Sud Africa (14,9%). Volkswagen ha fatto centro anche nel mercato domestico, facendo registrare in Germania un incremento delle consegne del 7,3%; grazie a ciò il Gruppo ha esteso la sua quota di mercato al 32,6%. Nell’Europa Occidentale, un’auto ogni cinque vendute appartiene al Gruppo Volkswagen e la sua quota di mercato mondiale è passata dal 9,1 al 9,7%. Anche gli azionisti dovrebbero trarre beneficio da questi buoni risultati, pertanto il Consiglio di Amministrazione e la Commissione di Vigilanza proporranno per l’Assemblea Generale Annuale un aumento del dividendo a 1,25 Euro per azione ordinaria e a 1,31 Euro per azione privilegiata. Quanto alle cifre relative alle marche, nel 2006 Volkswagen ha quasi triplicato il proprio utile operativo incrementandolo da 516 milioni a 1,4 miliardi di Euro. Škoda ha dimostrato uno sviluppo incoraggiante e Audi ha accresciuto il proprio utile operativo di circa 2 miliardi di Euro, nonostante il risultato della SEAT continui a non essere soddisfacente. Le ottime vendite ottenute dalla Volkswagen Veicoli Commerciali hanno determinato un utile operativo di 101 milioni di Euro (anno precedente: 96 milioni). E infine, anche la Financial Services Division ha dato un contributo stabile ai ricavi del Gruppo Volkswagen; in questo caso l’utile operativo ha raggiunto un livello elevato di 843 milioni di Euro (anno precedente: 829 milioni). Quanto agli obiettivi per il futuro, il Gruppo Volkswagen vuole estendere la sua presenza mondiale, sviluppare nuovi mercati e continuare a crescere in modo redditizio. In particolare il mercato russo e quello indiano saranno di notevole interesse grazie al loro forte potenziale di crescita. Tema centrale per Volkswagen è la riduzione delle emissioni di CO2 richiesta dalla Comunità Europea. L’obiettivo è di accelerare l’impiego dei combustibili alternativi e di ridurre complessivamente i consumi. In questo senso Volkswagen ha inviato segnali chiari, essendo già da tempo impegnata nello sviluppo di biocombustibili di seconda generazione. In futuro il Gruppo intende proporre anche veicoli ibridi. (Ore 12:30)