Lussemburgo – In merito alla vicenda verificatesi nel 1999 e avente ad oggetto la condanna comminata alla British Airways dalla Commissione Ue, in seguito a denunce della Virgin Atlantic Airways che lamentava accordi e incentivi per la vendita di biglietti conclusi tra British Airways e alcune agenzie di viaggi, la Corte di Giustizia della Ue ha condannato la BA a pagare una multa di 6,8 mln per abuso di posizione dominante. In sostanza viene così confermata la sentenza di primo grado che aveva respinto il ricorso della compagnia contro la decisione di Bruxelles. (ore 13:10)