Torino – Nell’ambito dell’assemblea degli azionisti prevista per il prossimo 5 aprile, il cda di Fiat chiederà agli azionisti di approvare una operazione di buy back per un importo massimo di 1,4 miliardi di euro.
Il riacquisto di azioni proprie, per un periodo massimo di 18 mesi, non supererà “il limite stabilito dalla legge pari al 10% del capitale sociale – si legge nell’ordine del giorno dell’assemblea – Attualmente le azioni possedute da Fiat Spa rappresentano circa lo 0,3% del capitale sociale e le altre società del gruppo non possiedono azioni Fiat”. (ore 12:40)