LoJack, il sistema per il recupero auto rubate

LoJack, il sistema per il recupero auto rubate

Milano – Cominciamo dai numeri: 45.969 moto rubate in Italia nel 2006, di queste ne sono state trovate solo 16.233; ogni 3 minuti viene rubata un’auto; 1 minuto è il tempo medio per un furto di un ladro professionista. Per ridurre drasticamente i furti di auto e moto, da diversi anni è in circolazione un sistema chiamato LoJack. Si tratta di un oggetto poco più piccolo di un telefono cellulare in grado di trovare il 90% dei mezzi rubati entro 24 ore dal furto.
Come funziona? E’ un semplicissimo sistema analogico collegato con le pattuglie della polizia stradale, locale e municipale, basato su tecnologia wireless ad alta frequenza. Nelle auto della polizia viene installato un piccolo trasmettitore a radio frequenza, mentre al proprietario della moto o auto viene consegnata una chiavetta da usare nel momento in cui si avvia il veicolo, disattivando in tal modo il congegno. Ovviamente, in caso di furto, il ladro non potrà disattivarlo, innescando così il meccanismo che invia un segnale d’allarme captato dalla centrale operativa Lo Jack, che a sua volta avverte il proprietario che sta subendo il furto via telefono, sms o e-mail. La polizia interviene subito dopo la denuncia. Il segnale inviato dal mezzo rubato arriva alle auto delle forze dell’ordine che possono monitorarne ogni spostamento grazie ad un piccolo monitor montato sul cruscotto.
Il sistema LoJack costa 495 euro. Il costo prevede anche un anno di abbonamento alla centrale operativa, per continuare il quale sono necessari 165 euro (per altri 3 anni) o 315 euro (per 5 anni). In caso di recupero oltre le 48 ore dalla denuncia, al cliente vengono rimborsati i soldi del dispositivo e dell’abbonamento residuo. Non solo, sono anche previsti notevoli sconti sulla polizza furto e incendio.

NO COMMENTS

Leave a Reply