Roma – Non emergono buone notizie dall’incontro fra Maurizio Prato e i rappresentanti delle sigle sindacali di Alitalia, convocati urgentemente dall’a.d. di Alitalia.
L’amministratore delegato, infatti, prima di parlare ai sindacalisti ha confermato ai giornalisti in attesa che effettivamente al momento <<L’offerta é, ad ora un prendere o lasciare ma è  industrialmente solida>>.
Lo stesso top manager si sarebbe anche chiesto <<dove sono queste cordate strillate sulla stampa ma mai pervenute in azienda?>>.
Sempre dalla Magliana si è appreso che le parti sociali, se daranno la disponibilità, incontreranno il numero uno di Air France-Klm, Jean Cyril Spinetta il 25 Marzo prossimo.
Piccato dalle parole di Maurizio Prato, intanto, l’ex premier Silvio Berlusconi, definendo fra l’altro la proposta di Air France <<arrogante e irricevibile>>, ha ventilato l’ipotesi che i suoi figli possano dare vita ad una cordata per rilevare Alitalia qualora ve ne fosse bisogno.
<<Penso che gli imprenditori più importanti dovrebbero sentirsi in dovere di dare una partecipazione. Di Alitalia ho parlato stamattina a Romano Prodi ed ho chiesto che faccia un prestito ponte in grado di far partire la cordata degli imprenditori italiani>>, ha aggiunto. Il leader del Pdl è anche convinto che sarà la stessa Air France a rinunciare all’acquisizione di Alitalia venendo a conoscenza della sua contrarietà in merito all’offerta.
Berlusconi ritiene anche indispensabile la regia di Air One. <<L’operazione – ha detto – sarà sostenuta dall’aiuto di una cordata di banche, tra le quali potrebbe esservi Banca Intesa>>.
A Berlusconi ha prontamente risposto il premier Prodi che pur rassicurandolo sull’eventualità che nuove offerte verranno prese in considerazione, ha raccomandato che se nuove proposte vi dovranno essere, dovranno essere serie e pervenire in tempi brevi.
Il premier però ha anche spiegato che la possibilità di un prestito ponte ad Alitalia è vincolata da parte di Bruxelles al fatto che un’offerta ulteriore sia davvero concreta. Anche Massimo D’Alema invita gli eventuali partner di una cordata italiana, “se ci sono”.
Nel pomeriggio si terrà il Consiglio di amministrazione della compagnia di Alitalia, mentre stamani il titolo di Alitalia è schizzato al rialzo in Borsa al punto da essere sospeso per eccesso di rialzo.
Il valore teorico é di 0,33 euro in progresso del 13,27 per cento. (ore 10:00)