Milano – L’anno fiscale 2006 si chiude per Mitsubishi Motors Corporation con una crescita dei profitti. Con 280 milioni di Euro, l’utile operativo dell’anno fiscale 2006 costituisce un aumento del 60% rispetto ai 177 milioni di Euro dell’anno fiscale 2005, il che è dovuto principalmente ad un aumento del 5,45 % dei veicoli venduti, alle vendite sostenute di ricambi e accessori per 374 milioni (compresi 84 milioni per accessori, spinti dal successo del nuovo L200 Sport Utility Truck), al miglioramento nel tasso di cambio fra Euro e Yen giapponese, al successo del lancio in Europa delle nuove generazioni di Pajero, Outlander e L200, che hanno contribuito all’aumento del 4% del fatturato di vendita totale salito a 4.418 milioni di Euro, ad una ulteriore riduzione dei costi fissi del 13%, a partire dalla riduzione del 17% ottenuta nel 2005, alla significativa ristrutturazione in Germania che ha compreso lo spostamento della sede centrale di Mitsubishi Motors Deutschland da Trebur a Hattersheim, la chiusura del magazzino ricambi e l’avvio di un servizio di consegna diretta dei ricambi ai concessionari da parte dell’ora ampliato magazzino MME di Born, in Olanda, al ritorno al profitto operativo di Mitsubishi Motors France. Nell’ambito di un mercato europeo relativamente stabile (-0,52% fra 2005 e 2006), le attività europee di MMC hanno raggiunto un totale di 281.787 unità vendute nel 2006, per un aumento del 5,45% rispetto al 2005 (267.220 unità). Questi risultati sono in linea con l’obiettivo di MME di arrivare a 280.000 unità nel continente, e fra gli elementi di spicco vedono: lancio di successo sul mercato della generazione completamente nuova di 4×4 (L200, Outlander, Pajero); 77.428 unità totali vendute di Colt nell’anno fiscale, che ha beneficiato del lancio della variante CZC coupé-cabriolet ed è ora ben affermata nel competitivo segmento B; vendite sempre sostenute di Lancer (74.121 unità); nonostante il loro avvicendamento (in molti paesi), vendite sostenute di Pajero Sport e della precedente generazione di L200 e Outlander (39.656 unità in totale). Rispettando il proprio obiettivo strategico di continuare a crescere e produrre utili, MME è risultata al secondo posto tra le regioni di attività di MMC, fornendo un forte contributo al ritorno all’utile netto dell’Azienda nell’anno fiscale 2006 (8,7 miliardi). (Ore 13:00)