Roma – Una cordata italiana per Alitalia sarebbe “auspicabile” ma finora non si e’ presentata. Lo ha affermato  il presidente del Consiglio Romano Prodi in un’intervista a Sky, che sollecita i sindacati a un senso di responsabilitaà verso l’azienda percheè tutti devono <<pensare al suo futuro>> e soprattutto si devono evitare <<speculazioni politiche pensando piuttosto a un rilancio della compagnia>>.
Il leghista Calderoli ha invitato il ministro del Tesoro Padoa Schioppa secondo cui entro il 31 Marzo Alitalia dovrà dichiarare il fallimento e il ministro del Trasporti Bianchi che contesta questa drammatica tesi e asserisce che la Compagnia di bandiera ha liquidità fino a Dicembre 2008, a riferire al più presto alle Camere. <<In un Paese che non sia una Repubblica delle Banane non esiste al mondo che due ministri del medesimo governo diano versioni completamente opposte sulla liquidità della Compagnia di bandiera>>, ha detto Roberto Calderoli, vice Presidente del Senato e Coordinatore della Lega. E aggiunge: <<In attesa di una commissione d’inchiesta, nella prossima legislatura, che sveli le responsabilità e i motivi che avrebbero portato ad una svendita di un bene pubblico e alla chiusura dell’aeroporto internazionale di riferimento del Nord, vengano il ministro Bianchi e il ministro Padoa Schioppa a riferire, con conti alla mano, al Parlamento, e lo facciano subito perchè è evidente che uno dei due mente: a questo punto vogliano sapere come stanno le cose realmente”. (ore 15:00)