Fiat, improbabile la conversione in ordinarie

Fiat, improbabile la conversione in ordinarie

0 2

Torino – Nella giornata in cui i titolari di azioni di risparmio della Fiat, riuniti in assemblea speciale al Centro Storico Fiat, hanno incaricato il loro rappresentante di proporre al consiglio di amministrazione del Lingotto di esaminare la possibilità di conversione obbligatoria alla pari delle azioni di risparmio in ordinarie, risparmio e privilegiate hanno registrato rispettivamente –2,9% e –2,8%. All’assemblea erano presenti sia hedge fund che risparmiatori, per un totale di 13,6 milioni di titoli, pari al 17% circa dei 79 milioni della categoria. La parola spetta ora al cda del Lingotto. Non ci sono scadenze imposte e di recente l’amministratore delegato Sergio Marchionne ha detto che l’operazione non è allo studio. Nei giorni scorsi intanto è stata resa nota un’altra acquisizione: quella dell’Itca, azienda dell’indotto Fiat. L’operazione d’acquisto è stata autorizzata dall’Antitrust. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply