Roma – L’amministratore delegato delle Ferrovie, Mauro Moretti, ha recentemente dichiarato in un’intervista che: “Due terzi delle perdite di Ferrovie dello Stato sono attribuibili ai costi di sistema. C’e’, in effetti, un problema di ricavi e di determinazione del valore dei servizi ferroviari. Il sistema, infatti – ha aggiunto è sottopagato per i servizi che produce e non consente di dare un servizio di qualità migliore rispetto a quelli attuali”. Così si spiega la richiesta di aumentare le tariffe ferroviarie, nonché quella di ottenere maggiori contributi da parte delle Istituzioni. (ore 15:00)