Roma – Daimler ha accettato l’offerta di 7,4 miliardi di dollari da Cerberus, il quale si è così aggiudicato l’azienda caduta in una grave crisi, ottenendo una quota dell’80,1% nello storico marchio americano. Il fondo ha vinto contro Magna International (canadesi e russi), Blackstone-Centerbridge e il raider Kirk Kerkorian. Dei 7,4 miliardi promessi da Cerberus, 6,05 saranno investiti nella nuova Chrysler, cinque nelle attività industriali e 1,05 in quelle finanziarie. Daimler riceverà 1,35 miliardi, ma da parte sua dovrebbe versare 1,6 miliardi per coprire il cash flow negativo dell’azienda e 878 milioni in altri oneri. Alla Chrysler garantirà inoltre un prestito da 400 milioni di dollari. L’azienda tedesca ha calcolato che, a conti fatti, l’accordo le provocherà complessivamente un’emorragia in contanti pari a 500 milioni di euro e oneri straordinari annuali tra i tre e i quattro miliardi di euro. (Ore 10:00)