Milano – La Ducati Motor lascia la Borsa di New York a causa degli elevati costi di mantenimento e i bassi volumi di contrattazione negli USA. Il cda della società ha deliberato ieri la richiesta di cessazione volontaria della quotazione. Richiesta ieri, al New York Stock Exchang, la fine della quotazione delle Ads (American Depositary Shares) e degli obblighi informativi alla commissione di Borsa (Sec). Le azioni Ducati resteranno quotate presso il Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana. (Ore 14:10)