Torino – Dopo che Sergio Marchionne ha annunciato in tempi brevi una soluzione circa il problema “Cina” (l’ad di Fiat non è soddisfatto della partnership con Nanjing Automobile Group, perché la Casa cinese sarebbe troppo focalizzata sul lancio della vettura sportiva MG) anche Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Fiat, si è detto propenso alla linea di comportamento lasciata intravedere dal manager italo-canadese (“Confermo il mio impegno nel risolvere la cosa con Nanjing Auto, ma se non dovessimo riuscire, dovremo trovare un’alternativa. Abbiamo una relazione con Saic nei camion e un’altra con Chery nei motori che potrebbero diventare un’alleanza nell’auto”, queste le parole di Marchionne).
“Concordo con Marchionne e lui concorda sempre con me”, ha detto infatti Luca Cordero di Montezemolo, interpellato dai giornalisti circa le perplessità dichiarate da Marchionne al Financial Times. (ore 12:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply