Roma – Scatta alle 19:00 di oggi la serrata dei benzinai (alle 22:00 negli impianti autostradali), per protestare contro le liberalizzazioni del Decreto Bersani.
Restano solo poche ore, quindi, per fare rifornimento di carburante prima dello sciopero che andrà avanti fino alle 19:30 di giovedì. Intanto il ministro per lo Sviluppo Economico Pier Luigi Bersani, ha definito la protesta: “Una reazione spropositata alla norma sulle privatizzazioni. Occorre un clima di ‘maggior accettazione e tranquillità per tutti – ha ribadito il ministro – mentre il governo è disponibile a discutere. L’importante è rispettare i diritti degli utenti”.
A completare lo scenario di esasperazione collettiva arrivano le denunce dell’Ausbef, secondo la quale approfittando dello sciopero dei gestori, non solo si stanno creando forti disagi ai cittadini, ma “si approfitta dell’ occasione per speculare ulteriormente di 2, 3 centesimi in più sul prezzo della benzina”. (ore 10:00)