Il presidente di Fiat, Luca di Montezemolo, e il suo ad, Sergio Marchionne, hanno commentato con ottimismo le indiscrezioni secondo cui, se venisse annullato l’accordo sull’eredita’ del 2004 della famiglia Agnelli, potrebbe anche cambiare la catena di controllo della Fiat e quindi essere messa a rischio la futura leadership di John Elkann.
“Credo che sia un problema che non si pone”, ha detto infatti Luca Cordero di Montezemolo, e sullo stesso tono si è espresso Sergio Marchionne dichiarando: “Sono cose esagerate”. Tranquillità assoluta, quindi, al Lingotto nonostante le beghe intrinseche che agitano l’Azienda di Famiglia. (ore 12:00)