Alitalia, ok da Deloitte trimestre (negativo)

Alitalia, ok da Deloitte trimestre (negativo)

0 3

Roma – Il primo trimestre del 2007 si è chiuso con un risultato negativo di 135 milioni per Alitalia, con un miglioramento di 24 milioni rispetto al primo trimestre 2006 (risultato netto del primo trimestre 2006 negativo per 159 milioni di euro), ma con inoltre una perdita operativa pari a 91 milioni di euro, in miglioramento di 36 milioni rispetto a quella consuntivata nel primo trimestre 2006.
I dati emergono da una nota diffusa ieri al termine del Cda dalla stessa compagnia. La perdita si somma a quella di 607 milioni di euro rilevata al 31 dicembre 2006 a livello della capogruppo, inclusiva della svalutazione effettuata nel Bilancio a tale data su alcuni aeromobili in flotta per complessivi 197 milioni di euro e di quanto portato a nuovo da esercizi pregressi (50 milioni di euro).
Secondo l’azienda l’entità delle perdite è da collegarsi ad un periodo “storicamente caratterizzato da bassa stagionalità; un significativo aumento dell’attività di volo effettuata da Alitalia sia sul settore passeggeri (+2,8%) sia sul comparto merci (+25,3%), in assenza delle pesanti irregolarità che invece avevano penalizzato il corrispondente intervallo dello scorso esercizio”.
Quanto al patrimonio netto della capogruppo al 31 marzo 2007 pari a 798 milioni di euro, risulta in diminuzione di 104 milioni rispetto alla situazione al 31 dicembre 2006 (era pari a 903 milioni). Inoltre, l’indebitamento finanziario netto della capogruppo al 31 marzo 2007 pari a 995 milioni di euro con un incremento di 26 milioni di euro rispetto alla situazione al 31 dicembre 2006.
Sempre ieri Alitalia ha ricevuto l’ok al bilancio dalla società di revisione Deloitte & Touche SpA.
“Con riferimento alla relazione del Collegio sindacale e giudizio del Revisore – si legge sempre nella nota della compagnia – il Collegio ha depositato la propria relazione sul Bilancio dell’esercizio 2006 e sul Bilancio Consolidato 2006 in cui dichiara di non avere obiezioni in ordine al Bilancio ed alla relazione degli Amministratori. Il revisore Deloitte & Touche SpA ha rilasciato il proprio giudizio di conformità agli International financial reporting Standards adottati dall’Unione Europea”.
In merito agli obiettivi economici per il 2007 l’Azienda “ritiene di poter confermare, ad oggi, il conseguimento di un risultato operativo in miglioramento rispetto a quello del 2006, pur comprendendo riflessi di carattere negativo dovuti alle agitazioni sindacali finora registrate. La continuità aziendale dell’ Alitalia dipende, in ogni caso, in prima istanza dagli esiti, ad oggi non prevedibili, della procedura di vendita attualmente in corso, e quindi dalla individuazione, allo stato attuale incerta, del futuro azionista ultimo di riferimento che dovrà farsi carico dell’attuazione del piano di risanamento del Gruppo presentato al ministero dell’Economia e delle Finanze nell’ambito della procedura di gara. Allo stato attuale il Consiglio di amministrazione non è a conoscenza di intenzioni degli azionisti di porre in essere azioni volte a provocare la liquidazione della Società in caso di mancato buon fine della procedura di vendita sopra esposta”.(ore 10:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply