Roma – Convincere le compagnie aeree a diminuire in qualche modo l’emissione di gas a effetto serra durante i voli, non è certo un compito da poco, ma qualcuno al nostro pianeta deve pur pensarci e nella fattispecie l’ingrato compito tocca all’Ue. La comunità europea, infatti, ha fissato i limiti che i vettori dovranno rispettare dal 2015 in poi. L’impegno richiesto è tanto, dal momento che l’Ue chiede di ridurre del 40% l’anidride carbonica, del 60% gli ossidi di azoto e il livello del rumore del 50%.
Il settore aereo è responsabile del 3% delle emissioni di CO2 sul 14% complessivo del settore trasporti. Se poi dai dati europei si passa a quelli planetari, le emissioni di CO2 salgono a 700 milioni di tonnellate l’anno. E secondo il Wwf l’Unione, da sola, è responsabile della metà delle emissioni legate ai trasporti aerei internazionali. Inoltre, mentre i gas serra regolati da Kyoto in Europa sono diminuiti del 5,5% dal 1990 al 2003, quelli del traffico aereo sono aumentati del 73%. Vanificando ogni possibile obiettivo di abbatterli dell’8% per il 2012, come promesso.
Intanto Giovanni Bisignani, direttore generale dell’Iata (organizzazione internazionale delle compagnie aeree, ha ammonito i costruttori ricordando loro che. “Se entro 50 anni le industrie non riusciranno a sviluppare aerei a zero emissioni, il cambiamento climatico limiterà il futuro dei vettori”.
i primi ad impegnarsi seriamente in questo senso sono gli americani.
Boeing in collaborazione con Intelligent Energy ha progettato l’aereo più ecologico del mondo. Si tratta di un velivolo leggero sospinto da motori elettrici e da celle a combustibile alimentate a idrogeno, e raggiungerà la velocità di 70 miglia all’ora. Una delle caratteristiche che renderanno l’aircraft veramente appetibile è rappresentata dal fatto che sarà totalmente silenzioso. Niente emissioni quindi, e niente rumore. L’obiettivo di Boeing è di realizzarlo entro i prossimi 12 mesi. Ma si tratta solo di una goccia nel mare, è tanta la strada da fare ancora prima di ottenere dei risultati concreti. (ore 13:00)