Alitalia, senza gara seria non si vende

Alitalia, senza gara seria non si vende

Roma – Il ministro per la Solidarietà Sociale, Paolo Ferrero, ha commentato la situazione di Alitalia affermando: “Non vorrei trovarmi nella circostanza in cui i concorrenti della Comapagnia lasciano marcire la situazione fin quando non possono comprarsi per “4 lire” le rotte e poi si tengono quello che va bene e buttano via quello che non gli serve. In queste condizioni, piuttosto che svenderla, meglio – ha aggiunto – che l’Alitalia rimanga a maggioranza pubblica e sia rimessa a posto. La prospettiva non può essere svenderla a qualsiasi costo”
Intanto il neo presidente Maurizio Prato ha ribadito ai sindacati che l’iter che l’azionista Tesoro intende seguire per la dismissione della quota di controllo di Alitalia è una nuova gara ma con “meno paletti”.
Il segretario nazionale della Fit-Cisl, Claudio Genovesi, al proposito ha detto che ”allentare i vincoli rispetto al precedente bando di gara consente di alleggerire l’onere per nuovo acquirente”, approvando, quindi, la linea che il Governo vorrebbe adottare. E tra i vincoli che dovrebbero venire rimossi, ci sarebbe l’opa obbigatoria. (ore 13:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply