Firenze – Nello stesso mese (settembre) in cui le immatricolazioni di auto Diesel superano il 50% del mercato italiano, la Fiat incassa un +6,76% a fronte dello stesso mese di settembre 2002. Non c’è un nesso tra i due riscontri, però potrebbe verificarsi a consuntivo di ottobre, dato che in questo mese entra sul mercato la Fiat Panda che ha nei motori Diesel Multijet l’arma da cittadina vincente.
E, intanto, procedendo sulla strada del recupero del “tempo perduto” e delle occasioni lasciate ad altre marche, Fiat presenta Idea, versione tuttospazio della Punto, frutto della collaborazione con la Lancia, anche se la scocca è completamente inedita e le sue misure sono “maggiorate” rispetto alla berlina (più lunga di 14 cm, m 3,98, più alta di 18 cm, m 1,66).
Idea nasce col contributo di… idee di Giugiaro (ma anche di Bertone), ma del Giorgetto nazionale il team del Centro Stile Fiat, capeggiato da Humberto Rodriquez, 54 anni, catalano, ex Audi e diretto dalla capo designer Cristina Girino, 40 anni, la quale in pratica ha preso le decisioni sul modello finale partendo dal progetto “B-Mpv”, ha adottato solo parzialmente le indicazioni stilistiche tralasciando soluzioni forse ritenute audaci che riguardavano soprattutto le portiere.
Sicché Idea ha una eccezionale somiglianza con Opel Meriva che l’ha preceduta da tempo sul mercato anche se i due progetti sono del tutto autonomi e non si può neanche parlare di vetture con parti in comune (i primi modelli con sostanziali parti condivise come motori, pianali, ecc, arriveranno a partire dal 2005, e le prime avvisaglie si stanno già vedendo con l’adozione del Multijet Fiat nella gamma Opel di Agila, Meriva e Corsa).
Al design esterno quasi tradizionale rispetto ai canoni attuali, pulito, armonioso, lineare con distribuzione di superfice vetrata abbondante ma non esuberante, Idea presenta un abitacolo anch’esso tradizionale seppure spazioso e confortevole per 5 persone e con dotazioni e dispositivi esclusivi come il climatizzatore automatico bi-zona e il Cruise control. Si apprezzano la cura dei particolari, le materie prime come le ebanisterie e rivestimenti; la plancia con la parte superiore morbida e cedevole al tatto con al centro incastonato un originale strumento comandi e tasti facilmente identificabili; i due ampi cassetti chiusi sulla plancia e al centro un doppio vano vicino alla leva del cambio che è al centro della plancia (come su Panda), le grandi tasche sui pannelli, un vano sul padiglione e un mobiletto tra i sedili anteriori con schienale attrezzato e chiusura a tavolino; le soluzioni abitative che evidenziano il sedile posteriore che può scorrere avanti e dietro oltre che essere ribaltato in funzione del maggiore spazio che si vuole dare al già capiente bagagliaio.
In materia di sicurezza ci sono fino a 6 airbag (anteriori a doppio stadio di attivazione, laterali e window-bag, cinture di sicurezza regolabili anteriori con pretensionatore e limitatore di carico, posteriori a 3 punti, compreso il centrale, attacchi Isofix per i più piccoli, Abs con Ebd e Brake assistant di serie mentre l’Esp completo di hill holder per le partenze in salita è optional.
Meccanica anch’essa tradizionale: classico MacPherson anteriore e retrotreno a ruote interconnesse con il ponte torcente, soluzioni che rispetto alle ruote indipendenti hanno permesso di contenere pesi e ingombri, assicurando allo stesso tempo buona tenuta di strada.
Motori, al lancio un 1.4 16v a benzina e un 1.3 Multijet 16v entrambi abbinati ad un cambio manuale o robotizzato Dualogic, seguiti nei mesi successivi dal 1.2 16v benzina e dal 1.9 Jtd Multijet.
Gamma e prezzi

1.4 16V Actual 13.500,00 euro
1.4 16V Active 14.350,00
1.4 16V Dynamic 15.200,00
1.4 16V Emotion 16.050,00
1.3 Multijet 16V Actual 14.900,00
1.3 Multijet 16V Active 15.750,00
1.3 Multijet 16V Dynamic 16.600,00
1.9 Multijet Active 16.950,00
1.9 Multijet Dynamic 17.800,00
1.9 Multijet Emotion 18.650,00

SHARE
Renato Cortimiglia
Fondatore di AutoMotoNews, ha lavorato in Gazzetta del Sud con vari incarichi, tra cui la responsabilità della pagina motori. Vincitore di numerosi premi e insignito di diversi riconoscimenti per l’attività divulgativa svolta nel mondo automotive, in particolare per la sicurezza e l’ecologia.