Nissan chiude prima metà esercizio fiscale 2008

Nissan chiude prima metà esercizio fiscale 2008

Tokyo – Nissan ha chiuso la prima metà dell’esercizio fiscale 2008, che si chiuderà il 31 Marzo 2009,con un utile al netto delle imposte pari a 126,3 miliardi di yen (1,19 miliardi di dollari USA, 0,78 miliardi di euro), con un calo del 40,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, dovuto essenzialmente al negativo impatto dei tassi di cambio delle valute estere, alla grave crisi del mercato statunitense, agli accantonamenti per i rischi relativi alla locazione finanziaria dei veicoli in Nord America e al deterioramento del mix di prodotti. I ricavi si sono attestati a 4,8693 trilioni di yen (45,89 miliardi di dollari USA, 29,91 miliardi di euro) nei mesi da Aprile a Settembre, con una riduzione del 3,9% rispetto allo scorso anno. Il reddito operativo è stato di 191,6 miliardi di yen (1,81 miliardi di dollari USA, 1,18 miliardi di euro), in calo del 47,8%, con un margine operativo del 3,9%. L’utile ordinario è pari a 202,7 miliardi di yen (1,91 miliardi di dollari USA, 1,25 miliardi di euro), il 43,7% in meno. Nella prima metà dell’esercizio fiscale, Nissan ha venduto 1.902.000 veicoli in tutto il mondo, il 4,7% in più rispetto allo scorso anno. In Nord America, le vendite ammontano a 666.000 unità, registrando una flessione dello 0,9%. Negli Stati Uniti, in particolare, sono state vendute 516.000 unità (-3,4%). In un mercato in calo del 15,1%, Nissan è riuscita tuttavia a incrementare la propria quota dello 0,9% toccando il 7,2%. Con 318.000 unità, le vendite in Giappone sono calate del 4,3%. In Europa, invece, la tendenza è stata inversa, con un +0,7% per un totale di 306.000 unità. Nei mercati GOM (General Overseas Markets), le vendite sono salite del 20,6% a 612.000 unità, trainate dalla crescita di Cina e Medio Oriente. “La crisi economica e finanziaria mondiale ha avuto pesanti ripercussioni su tutte le aree del nostro settore; in particolare hanno inciso le scarse aperture di credito e il clima di sfiducia dei consumatori” ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente e Ceo di Nissan. “Dato che non vediamo segni di schiarita nella seconda metà dell’anno, stiamo prendendo tutte le misure necessarie e responsabili per tutelare l’azienda e conservare la nostra capacità di ripresa quando la situazione lo permetterà.” Seppure in mancanza di previsioni economiche e industriali affidabili, e tenendo conto dei fattori che influenzano le nostre attività, l’azienda ha corretto le proprie proiezioni relativamente al reddito operativo e all’utile netto per l’intero esercizio fiscale 2008, portandoli rispettivamente a 270 miliardi di yen (2,54 miliardi di dollari USA, 1,66 miliardi di euro) e 160 miliardi di yen (1,51 miliardi di dollari USA, 0,98 miliardi di euro). In seguito al ridimensionamento delle previsioni di reddito operativo, Nissan corrisponderà un anticipo sui dividendi di 11 yen per azione. I dettagli relativi al secondo pagamento, subordinato all’approvazione degli azionisti, saranno resi noti in occasione dell’Assemblea generale annuale degli azionisti nel Giugno del 2009. (ore 12:58)

NO COMMENTS

Leave a Reply