Roma – Quinto giorno consecutivo di passione per chi sceglie di volare con Alitalia soprattutto su Fiumicino. Ad inizio mattinata sono già una ventina i voli Alitalia che risultano cancellati, di cui 6 in partenza ed una quindicina in arrivo. Tra i voli in partenza soppressi due collegamenti per Linate, uno Catania, Parigi, New York, Londra. Tra quelli in arrivo, cinque da Linate, Buenos Aires, Bucarest, Trieste, Istanbul, Torino, Atene, Londra, Parma, Tunisi. Altri voli accusano ritardi. Anche oggi lunga fila di passeggeri ai voli internazionali, per cercare di essere riprotetti e non mancano viaggiatori penalizzati da cancellazioni operate ieri.  Intanto per Alitalia arrivano le prime sanzioni per i disagi provocati dallo sciopero lunedì 10 Novembre con la mancata assistenza dei passeggeri.
Ad annunciarlo il presidente dell’Enac, Vito Riggio: «È intollerabile quanto è accaduto finora – sottolinea Riggio – Stiamo comminando 16 sanzioni a carico di Alitalia per mancata assistenza e per la mancata riprotezione dei passeggeri nella prima giornata di agitazioni, ma le verifiche saranno estese anche alle giornate successive». Per le giornate di caos l’azienda sarebbe chiamata a pagare, secondo quanto ha spiegato Riggio, complessivamente tra i 500 mila e 1 milione di euro.
Intanto martedì prossimo partiranno le lettere da parte di Cai per l’assunzione di 12.639 lavoratori che entreranno nella Nuova Alitalia. Lo si apprende da fonti sindacali, secondo le quali Cai procederà alla chiamata individuale dei dipendenti di Alitalia e Air One.  (ore 10:15)