Continua crescita del Gpl

Continua crescita del Gpl

Bologna – Data l’accelerazione subita nell’ultimo periodo dalle immatricolazioni di vetture a Gpl e alla di quelle trasformate prima dell’immatricolazione, c’è chi per il 2008 parla di vero e proprio boom. Ma le cose non stanno esattamente così. “E’ vero che il 2008 ha visto una ripresa delle conversioni a Gpl e metano di autoveicoli già in circolazione e l’incremento delle immatricolazioni di mezzi alimentati a gas predisposti dalle case auto – ha commentato Domenico Zannoni, presidente del Consorzio Ecogas, associazione rappresentativa del settore gas per autotrazione – ma per trarre conclusioni è necessario considerare la forte diminuzione dei consumi di Gpl auto. Siamo passati dalle 1.424.000 tonnellate del 2000 alle 949.000 del 2007: un calo del 33%”. Le cose vanno meglio per il metano, passato dai 388 milioni di metri cubi del 2000 ai 533 del 2007, ma anche se in espansione è ancora un mercato di proporzioni minori. Infatti, se il circolante a Gpl è di circa un milione di unità, quello a metano non supera quota 500.000. Inoltre, negli ultimi anni è stato fatto un grande sforzo per implementare la rete di distribuzione del metano, che ha potuto così rafforzare la sua presenza in diverse zone d’Italia, mentre il radicamento del Gpl era già stabile da tempo, con una rete di distributori stradali che ha superato quota 2300 punti vendita. E la casa automobilistica nazionale da anni propone modelli a metano di serie, mentre solo negli ultimi tempi il Gpl è stato adottato da un numero crescente di costruttori esteri.
(ore 15:47)

NO COMMENTS

Leave a Reply