Tokyo – General Motors ha ceduto la quota residua di capitale Suzuki che possedeva (il 3,02%) al prezzo di 180 milioni.
L’operazione interessa 16,41 milioni di azioni che saranno regolate in contanti per un esborso complessivo di 22,37 miliardi di yen (180 milioni di euro), in base al prezzo di chiusura segnato oggi in Borsa da Suzuki e pari a 1.363 yen. GM si libera di tutto il pacchetto azionario che in origine era superiore al 20% del capitale. 
Sulla situazione GM è intervenuto anche Barack Obama affermando:<<Una bancarotta nelle circostanze straordinarie che sta attraversando l’economia Usa, sarebbe fatale a GM>>. Il neo presidente americano si è pronunciato a favore di un piano di assistenza a favore del settore dell’auto, ”ma non un assegno in bianco”.
<<Le banche – ha aggiunto – non fanno più credito, neanche alle aziende che vanno bene, ancor meno a quelle che vanno male. In queste condizioni le opzioni abituali non sono forse più possibili>>.   (ore 17:36)

NO COMMENTS

Leave a Reply