Roma – Da un sondaggio di Emobility sviluppato analizzando un campione di 2.000 infrazioni relative alla sosta nell’arco di tre giorni a Roma, è emerso che contrariamente a quanto si sia portati a credere non sono le Suv a commettere il maggior numero di infrazioni, ma bensì le ben più piccole Smart.
Nel confronto, infatti, le Smart rispetto alle Suv parcheggiano di più in seconda fila (il 7,5% contro il 4,8%), in divieto di sosta (il 10,4% contro il 7,3%) e sulle strisce pedonali (l’11,1% contro l’8,3%).
Ai guidatori delle mastodontiche Sport Utility, invece, va la medaglia d’oro per il primato della sosta sul marciapiede. Infrazione in cui primeggiano sulle Smart con un 7,6% contro il 5,1%, a testimoniare che la disciplina non dipende né dalla piccole né dalle grandi ma da una cultura di guida non sempre rispettosa delle regole. (ore 12:20)

NO COMMENTS

Leave a Reply