Los Angeles – Chiuderà il 30 Novembre il Salone di Los Angeles con i traballanti colossi di Detroit in evidente difficoltà. Invece che annunciare novità straordinarie (che non hanno) i top manager Rick Wagoner (GM), Alan Mullally (Ford) e Bob Nardelli (Chrysler) hanno riferito al Congresso di Washngton chiudendo quei 25 miliardi di dollari necessari per scongiurare la bancarotta.
GM, FORD E CHRYSLER – GM, dopo aver ceduto il proprio 3% di quota a Suzuki, si aggrappa con tutte le forze all’elettrica Chevrolet Volt, Ford rilancia con la Mustang V6 da 210 cv e V8 da 315 cve proponendo anche versioni inedite di Fusion, Mercury Milan e Lincoln MKZ, anche in livrea ibrida, in attesa che la Fiesta sbarchi negli Usa nel 2010. 
Chrysler espone il nuovo trio di elettriche, Town&Country, Dodge ZEO e Jeep Wrangler EV.
GRUPPO BMW E MINI – Una Mini elettrica, battezzata E, entro fine anno, una bella sorpresa dal Gruppo Bmw. Il modello sarà messo a disposizione di clienti privati e aziendali nell’ambito di un progetto pilota in programma negli stati federali USA di California, New York e New Jersey. BMW Group è il primo brand premium del mondo a 
produrre vetture elettriche per l’utilizzo privato. La missione dei tedeschi è quella di ridurre consumi ed emissioni nella circolazione stradale. La MINI E debutta come una “due posti”, lo spazio dei passeggeri posteriori è riservato all’accumulatore. È azionata da un elettromotore da 204 cv. La velocità è limitata a 152 km/h. Il propulsore elettrico è approvvigionato di energia da una batteria agli ioni di litio da 35 kWh per un’autonomia di 200 km. Colore Dark Silver metallizzato, tetto in Pure Silver, logo in tinta Interchange Yellow che rappresenta una spina della corrente stilizzata, la quale, 
formando un contrasto cromatico con lo sfondo colore argento, descrive al contempo una «E». Simbolo applicato al tetto, sul modulo frontale, sulla coda, sul coperchio della spina del cavo della batteria, sulle modanature della plancia portastrumenti. La batteria 
agli ioni di litio può essere collegata a qualsiasi presa di corrente. Negli USA, la batteria verrà ricaricata grazie al Wallbox.
MAZDA e NISSAN – Anteprima mondiale interessante quella di Mazda3, model year 2010. Questa elegante cinque porte è proposta con due motori, un 2 litri da 140 cv con cambio manuale a 5 rapporti o automatico a 4 marce ed un 2.5 litri da 170 cv con trasmissione 
automatica a 5 rapporti o manuale a 6. Un pieno di tecnologia e di sicurezza, una migliore efficienza aerodinamica, connessione Bluetooth e sistema di navigazione. Da evidenziare poi i debutti di Nissan 370Z e di Cube (con un rivoluzionario catalizzatore che dimezza l’utilizzo di metalli preziosi), della Infiniti G37 Convertibile con un ottimo impianto audio Bose.
TOYOTA E LEXUS – Toyota dovrebbe chiudere il 2008 al vertice della classifica mondiale per volumi di vendita (9,5 milioni di unità) superando la storica leader General Motors che sta pagando più del dovuto la crisi americana dei truck. Nello stand CNG Camry Hybrid concept, le lussuose Lexus RX 450h Hybrid e RX 360, ma anche si possono ammirare i model year 2008 della LS 460 e LS 460 L. Molti consensi per la IS Convertibile.
HONDA, MITSUBISHI – Honda mette in prima fila il concept Insight e la CR-Z Hybrid. Mitsubishi propone la gamma più recente.
HYUNDAI E KIA – Fra i debutti mondiali spiccano quelli del concept Hyundai Sonata Htbrid e della HED-5, mentre Kia espone la Borrego FCEV concept, la Soul. Il Gruppo Hyundai ha chiuso il mese di ottobre con poco più di 36.000 unità (20.820 per Hyundai e 15.483 per Kia).
FERRARI, MASERATI E LAMBORGHINI – La Ferrari California attira gli sguardi come la Maserati Quattroporte S e la GranTurismo e la Lamborghini che ha scelto Los Angeles per il lancio della Gallardo LP560-4 Spyder. motore V10 fa 5,2 litri, 560 cv, trazione integrale permanente, tetto in tela che si chiude in 20”, 160.820 euro, tasse escluse.
MERCEDES – Mercedes lancia sul mercato Usa la GLK e propone sulla concept car Fascination il sistema myComand operativo fra quattro anni: Una rivoluzione telematica che consente di avere a bordo, integrato nello spazio normale di un navigatore, il mondo di Internet.
Con un semplice clic sul cruscotto il software «off board» governa info navigazione in tempo reale, intrattenimento e funzioni office. 
Come dal proprio desk si possono fare prenotazioni, leggere i quotidiani, leggere o inviare e-mail, tutto gratis quando la rete wireless sarà completata. Un sistema sicuro perché intuitivo e con un grande display.
PORSCHE E VOLKSWAGEN – Porsche propone i restyling di Boxster e Cayman. Volkswagen espone la Jetta 2.0 TDI eletta «Green Car of the year 2009». (ore 9:00)

SHARE
Cenzo Baj
Nasce sulla carta stampata e si deve adattare alle nuove forme di comunicazione. Tutto, tranne i social network.