Cassino – Alla Fiat di Cassino i vertici hanno stabilito in via definitiva la destinazione dei fondi regionali previsti nella legge approvata il 31 dicembre 2002, per il rilancio delle fabbriche dell’indotto.
Nei prossimi giorni partiranno le procedure per reperire il personale che dovrà prendere parte all’attività di ricerca all’interno del polo logistico di Piedimonte San Germano per il quale è stato deliberato un finanziamento di circa dieci milioni di euro, che verrà sborsato in parti uguali dalla Regione Lazio e dalla Fiat.
Nei mesi scorsi sono state trentotto le aziende dell’indotto Fiat che hanno ricevuto parte dei finanziamenti regionali stanziati con la predetta legge regionale. (ore 13:00)