Milano – Sea, società di gestione degli aeroporti milanesi, ed Enav, la società nazionale per l’assistenza al volo, hanno rinnovato il loro accordo di collaborazione. Fra gli altri obiettivi, quello di favorire la crescita del numero di movimenti in arrivo e in partenza da Malpensa, aumentando la capacità dello scalo
<<Nella difficile situazione in cui si trovano oggi gli aeroporti di Milano a causa del processo di “de-hubbing” di Alitalia – ha dichiarato il presidente della Sea, Giuseppe Bonomi – il nostro sforzo è quello di riportare, in 24 mesi, Malpensa agli stessi livelli di traffico del 2007 e di trovare un nuovo vettore di riferimento che consenta all’aeroporto di ritornare a sviluppare una tipologia di traffico hub>>.
Dal canto suo il il presidente di Enav, Bruno Nieddu, ha tenuto a sottolineare l’importanza dello scalo lombardo nel panorama degli aeroporti lombardi: <<Malpensa è attualmente a livelli di eccellenza sia a livello tecnologico sia in termini di sicurezza e servizi resi per quanto attiene al controllo del traffico aereo: questo è il frutto degli investimenti che abbiamo effettuato nello scalo lombardo negli ultimi anni e delle conseguenti implementazioni poste in essere anche grazie a questo accordo>>. (ore 10:15)