Torino – Sergio Marchionne è tornato sull’alleanza stipulata fra Fiat e Chrysler definendola come: <<un biglietto della lotteria che potrebbe non valere niente se la Chrysler non si riprende>>. Pur specificando, comunque, che Fiat non metterà né toglierà un centesimo a Chrysler, l’a.d. ha chiarito che lo scopo più ovvio della partnership è quello di “fare soldi”.
<<Non voglio avere per i prossimi 5 anni un 35% di niente – ha detto – L’obiettivo è portare valore agli azionisti Fiat>>.  (ore 15:04)