Stoccarda – Le proposte raccolte quest’anno per il Mondialogo Engineering Award, premio organizzato da Daimler e Unesco, provengono da 94 Paesi industrializzati ed in via di sviluppo. Le iscrizioni sono risultate 123 in più rispetto alla scorsa edizione.
Da El Salvador ad Haiti, dalla Cina agli Stati Uniti ed alla Germania, i partecipanti sono un crogiolo di culture e nazioni diverse tra loro. Con 119 proposte, l’India si è piazzata al primo posto, seguita al secondo ed al terzo posto rispettivamente dall’Iran con 86 idee e dagli USA con 72. La Germania, con 34 progetti degli studenti delle Università di Stoccarda, Karlsruhe, Aquisgrana, Monaco e Berlino, figura al sesto posto. Nel Mondialogo Engineering Award, gli studenti di Paesi industrializzati ed in via di sviluppo interagiscono in team di progetto congiunti con lo scopo di creare soluzioni sostenibili per risolvere i problemi dei Paesi caratterizzati da un’economia emergente. Tra gli obiettivi fondamentali del Mondialogo Engineering Award rientrano la tutela del clima e la lotta alla povertà. I progetti mirano a miglioramenti nelle tecniche di approvvigionamento energetico ed idrico, ad un più oculato sfruttamento delle risorse naturali ed allo smaltimento dei rifiuti. Gli altri progetti innovativi richiesti dal concorso riguardano settori quali fornitura di medicinali, nutrizione, edilizia abitativa, igiene, protezione dalle catastrofi, mobilità e comunicazione. I progetti elaborati dovranno essere presentati a Mondialogo entro il 30 Aprile 2009. I 30 finalisti verranno quindi selezionati da una giuria specializzata ed i migliori saranno premiati il 9 novembre 2009 ad Istanbul con il Mondialogo Engineering Award. Il premio ammonta complessivamente a 300.000 Euro. I criteri determinanti ai fini della valutazione sono la qualità delle soluzioni, la fattibilità delle proposte e l’intensità della cooperazione interculturale dimostrata all’interno dei gruppi di lavoro. (ore 16:30)