Tokio – La crisi economica continua a colpire il mercato dell’auto. Nissan stima, al 31 Marzo 2009, una perdita netta di di 265 miliardi di yen (2,2 miliardi di euro) a causa della ”frenata dell’economia globale registrata dalla seconda meta’ del 2008”. Nel terzo trimestre la casa automobilistica nipponica  ha subito una  perdita netta di 83,2 miliardi di yen (circa 700 milioni di euro). Per fronteggiare la crisi Nissan attuerà un piano di ristrutturazione che prevede taglio di 20.000 posti di lavoro al 31 Marzo 2010. Carlos Ghosn, amministratore delegato della compagnia, ha commentato: ”Guardando in avanti le nostre priorita’ restano la protezione del nostro cash flow e tutte le misure necessarie per migliorare la performance del nostro business”. (ore 10:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply